MARE NOSTRUM - i nostri servizi

L'ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI.

il passaggio successivo e anche più forte dell’accoglienza sta nel dare l’opportunità a quanti più ospiti possibile di realizzare un'esperienza di tirocinio lavorativo, tale da proseguire gli elementi positivi della formazione professionale, rafforzando però le caratteristiche di conoscenza e messa in gioco in un ambiente di lavoro reale.

e difficoltà burocratiche affinché si verifichino ci siano le condizioni per il tirocinio e i tempi dell’accoglienza, insieme alla complessità d trovare aziende disponibili ad accogliere un tirocinante, non permettono purtroppo di garantire nei fatti questa opportunità a tutti gli ospiti. Il servizio prevede:

L'ORIENTAMENTO: la accolta delle competenze dei profughi per la stesura del Curriculum Vitae, l’inquadramento sul mondo del lavoro, sui requisiti e sulle regole principali, l'individuazione dell’ambito professionale verso cui dirigere la ricerca.

LO SCOUTING: la ricerca di aziende a cui proporre il tirocinio, la stipula degli adempimenti necessari ad avviare il tirocinio, il monitoraggio sull’andamento dell’attività di tirocinio.

IL TUTORING: l'affiancamento nel rapporto con l’azienda e il monitoraggio dell’attività lavorativa.

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE.

Il periodo di permanenza nell’accoglienza dei richiedenti asilo supera tipicamente l’anno e mezzo, ed in questo lungo periodo un obiettivo dell’accoglienza diventa quello di formare gli ospiti anche dal punto di vista professionale, a partire dalle loro competenze e dai loro interessi individuali.

La formazione professionale accresce il “bagaglio” del destinatario di conoscenze ed esperienze che possono essere utili nel proprio progetto di vita e spendibili anche in altri contesti, sia che resti in Italia, sia che vada in altri paesi del mondo.

La possibilità di confrontarsi con un ambiente di lavoro differente da quello di provenienza è significativa e richiede ai profughi di mettersi in gioco in contesti dove è necessario capire regole, compiti da svolgere, modalità di relazione tra i colleghi. 

I percorsi formativi vengono progettati in accordo con le strutture accoglienti, sulla base delle opportunità occupazionali e in collaborazione con enti accreditati.

LA SCUOLA DI ITALIANO.

Elemento fondamentale di integrazione, che oltre ad essere richiesto dalla convenzione è anche il primo impegno a cui gli accolti vengono chiamati a mettersi in gioco, e al contempo uno strumento importante di conoscenza delle persone e di veicolo di informazioni.

Nella città di Como il servizio è svolto dalla Cooperativa Questa Generazione in modo integrato con le Scuole di Italiano già attive presso le Parrocchia di S.Orsola e di Rebbio, e si svolge nei locali delle Parrocchie di S.Orsola, di S. Bartolomeo e di Rebbio. Il servizio prevede:

  • l’insegnamento della lingua italiana con metodologie didattiche appropriate per favorire l’apprendimento di adulti stranieri; le scuole sono strutturate in moduli trimestrali e suddivise in classi per livelli diversi di apprendimento e competenze.

  • test di ingresso e di uscita per ogni modulo, con riorganizzazione delle classi in base ai livelli effettivi di apprendimento, e il monitoraggio settimanale delle presenze comunicato alle strutture di riferimento.

Titolo del sito

L'ACCOMPAGNAMENTO ITER BUROCRATICO.

Primario è il servizio di informazione e monitoraggio, che prevede incontri di informazione sulla procedura di richiesta di protezione internazionale (a piccoli gruppi); incontri individuali di preparazione all’audizione innanzi alla Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale; monitoraggio delle varie fasi dell’iter - permessi, Commissione Territoriale, Ricorsi, ecc – e relativo supporto informativo e organizzativo a strutture e richiedenti asilo.

Viene offerto supporto anche per la preparazione alla formalizzazione della richiesta di protezione internazionale (raccolta dati personali e informazioni per la redazione delle memorie personali) e l'accompagnamento in Questura per il, ritiro permesso di soggiorno, il rinnovo, la notifica della decisione della Commissione Territoriale, ecc.

All’avvio dell’accoglienza viene fornita una spiegazione agli ospiti dell’iter della richiesta d’Asilo Politico e  cosa comporta, il funzionamento del meccanismo della commissione, le varie possibilità con cui può terminare l’iter, compreso il Rimpatrio Volontario Assistito (RVA). Tale spiegazione viene erogata più volte, in base alle varie fasi dell’accoglienza.

Coordinatore: Luca Montoro

PER INFORMAZIONI:

luca.montoro@questagenerazione.it 

info@questagenerazione.it 

VICE PRESIDENTE

 

Silvia Camporini

silvia.camporini@questagenerazione.it

  • Twitter Clean
  • Facebook Clean
  • Google+ Clean

© 2023 by The Painting Company. Proudly created with Wix.com